Suoni della Terra


Vai ai contenuti

Menu principale:


Re.Na.Zam.I.

Re.Na.Zam.I.

Re.Na.Zam.I.
Rete Nazionale Zampogna Italiana

Sede Nazionale presso
"Museikè - Museo degli Strumenti Musicali: Simboli, Ritualità, Mito. Per la Tutela e la Trasmissione del Patrimonio Musicale Tradizionale e dei Beni Culturali Materiali e Immateriali" Granaio Borghese - Artena (Rm).

La Rete:

REGIONE LAZIO

  • Associazione Borgo dell'Arte di Artena - Area dei Monti Lepini e Valle del Sacco

Referente Armando Cacciotti

  • Museo delle Tradizioni Musicali della Campagna Romana - Provincia di Roma e Monti Lucretili

Referente Alessandro Mazziotti

  • Ass. Musicale "Silvio Stampiglia" - Area dei Castelli Romani

Referente Antonio Di Benedetto

  • Valle dell'Aniene e Monti Simbruini

Referente Cesare Lauri

  • Provincia di Viterbo

Referente Vittorio Acconciagioco

  • Provincia di Rieti

Referente Matteo Assennato

  • Provincia di Frosinone, Basso Lazio e Val di Comino

Referente Marco Tomassi

  • Provincia di Latina e Agro Pontino

Referente Orlando D'Achille

  • Suoni della Terra - Area dell'alta e bassa Sabina

Referente Andrea Delle Monache e Nello Sciarra

REGIONE ABRUZZO

  • Tutte le aree della Regione Abruzzo (Aree dell' Alto Aquilano, Teramano e Marsica)

Referente Francesco Sabatini

REGIONE UMBRIA

  • Ass. Musicale Micrologus - Regione Umbria

Referente Goffredo Degli Esposti

REGIONE TOSCANA

  • Tutte le aree della regione Toscana

Referente Giorgio Pinai

REGIONE MOLISE

  • Area dell'Alto Fortore

Referente Francesco Bozza

  • Ass. Cult. "Se...sta Voce" - Area delle Mainarde

Referente Attilio Di Sanza

REGIONE MARCHE

  • Regione Marche

Referente Francesco Duranti (costruttore)

REGIONE EMILIA ROMAGNA

  • Tutte le aree della regione Emilia Romagna

Referente Giorgio Pinai

REGIONE TRENTINO ALTO ADIGE

  • Ass. Cult. Zampognaro Lagaro - Alto Adige Val Lagarina

Referente Attilio Gasperotti

REGIONE VENETO

  • www.zampognaro.com - Veneto

Referente Graziano Bernardi

REGIONE CAMPANIA

  • www.alfonsotoscano.it - Area del Cilento Antico (Monte Stella)

Referente Alfonso Toscano

  • Ass. Cult. Daltrocanto - Vallo di Diano, Provincia di Salerno e di Napoli

Referente Antonio Giordano

REGIONE BASILICATA

  • Ass. Gruppo "Vjesh" - Minoranza linguistica albanese calabro-lucana

Referente Pina Ciminelli

  • Area della Valle del Sarmento

Referente Quirino Valvano

  • Tutte le aree della regione Basilicata, Val d'Agri e area calabra del Monte Pollino

Referente Vincenzo Di Sanzo

REGIONE CALABRIA

  • Albanesi di Calabria

Referente Francesco Bloise

  • Area della Pre Sila Catanzarese

Referente Francesco Riggio

  • Ass. Cult. AltroSud - Area della Sila

Referente Domenico Ferraro

  • Area dell'Aspromonte

Referente Maura Gigliotti

REGIONE PUGLIA

  • Tutte le aree della Regione Puglia

Referente Francesco Primiceri (costruttore)

REGIONE SICILIA

  • Ass. Cult. Unavantaluna - Monti Peloritani, Nebrodi, Madonìe, Parco dell'Etna, Area del Ragusano e Agrigentino

Referente Pietro Cernuto (costruttore)

USA - STATI UNITI D'AMERICA

  • Referente per gli USA: David Marker


Inoltre hanno aderito alla Re.Na.Zam.I. :

  • Oltre 150 tra suonatori e costruttori di zampogna dalle varie regioni italiane


  • 8 suonatori e ricercatori residenti all'estero


  • Ac.T.A. Accademia dei Transumanti degli Abruzzi


  • Ass. Borgo dell'Arte di Artena


  • Ass. Cult. Zampogne d'Abruzzo


  • Ass. Cult. Simphonia


  • Museo di Roma in Trastevere


  • Istituto Italiano di Cultura di Strasburgo (Francia)


  • Ass. Cult. Calamus


  • Museo delle Tradizioni Musicali della Campagna Romana


  • Ecomuseo "I Suoni dell'Anio"


  • Museikè





"La Zampogna e la ciaramella sono strumenti di grande cultura. Se essi scompariranno non sarà perché troppo primitivi rispetto al contemporaneo, ma perché troppo complessi e difficili in un'epoca che fa della semplificazione delle procedure uno dei suoi fonda-menti.
Costruire una zampogna, suonarla, conservarla implica capacità tecniche e sensibilità ormai quasi impossibili da coltivare, conservare e trasmettere. La tecnologia contemporanea annulla totalmente la manualità come risorsa umana; tutto viene delegato a procedure automatizzate esterne all'uomo.
La zampogna invece obbliga ad una coordinazione mano - corpo - orecchio - sensibilità percettiva - intelligenza che oggi è estremamente rara come risorsa umana.
Allora essa ci ricorda l'impoverimento di umanità a cui siamo sottoposti."

Tratto da "Dicono della zampogna…" di Paolo Apolito in "La zampogna nel mito e nella tradizione" di Maria Olmina D'Arienzo - Edizioni dell'Ippogrifo - Sarno (Sa) 2002




Aderisci anche tu richiedendo il Modulo di Adesione a:
suonidellaterra@gmail.com





STRALCIO DELLA DICHIARAZIONE D'INTENTI:



DICHIARAZIONE D'INTENTI E ADESIONE
alla proposta di iscrizione di
"Repertori vocali e strumentali della Zampogna tradizionale italiana"
come elemento nella Lista rappresentativa
del patrimonio culturale dell'umanità (UNESCO)



Il Sig. Mazziotti Alessandro, Direttore di "Suoni della Terra" e Responsabile scientifico del Museo delle Tradizioni Musicali della Campagna Romana, con pratica avviata nel corso del 2009 ed atto ufficializzato a ottobre 2011, si è fatto promotore della candidatura alla Lista del patrimonio immateriale dell'UNESCO dei repertori vocali e strumentali della zampogna tradizionale italiana.

La Rete Nazionale della Zampogna Italiana, rete nazionale di soggetti istituzionalmente interessati alla salvaguardia del patrimonio culturale immateriale legato alla zampogna tradizionale italiana, di seguito nominata RE.NA.ZAM.I., è un importante punto di riferimento, su tutto il territorio nazionale, non solo per il riconoscimento della zampogna e dei repertori vocali e strumentali ad essa legati, ma per tutta una serie di iniziative a tutela e salvaguardia di questo bene culturale millenario e dei suoi contesti di utilizzo.

RE.NA.ZAM.I.

  • contribuisce la presa di coscienza del valore culturale della zampogna, dei repertori e delle tecniche costruttive sia all'interno delle comunità dove è già presente tale tradizione, che in quelle aree dove la zampogna è conosciuta ma non è più presente;
  • promuove corsi finalizzati alla corretta metodologia per la trasmissione dei repertori e dei saperi di tradizione orale inerenti la zampogna in Italia e all'estero;
  • contrasta ogni attività che tenda alla mercificazione del patrimonio culturale immateriale rappresentato dalla zampogna e dai suoi repertori musicali (cospicue somme di danaro in imponenti festival consumati nell'arco di pochi giorni o iniziative che arrechino danni irreparabili ai patrimoni culturali, alle comunità e alle zone dove tali patrimoni sono presenti);
  • lavora affinché le comunità locali ed i gruppi di individui stessi siano artefici delle misure e delle attività a salvaguardia del loro patrimonio culturale.


L'iscrizione, come elemento nella lista UNESCO, dei repertori vocali e strumentali della zampogna tradizionale italiana, contribuirebbe in modo sostanziale a far conoscere questo bene culturale sia in Italia che all'estero.

Il riconoscimento da parte dell'UNESCO faciliterebbe la presa di coscienza dell'importanza culturale delle tradizioni legate alla zampogna da parte degli Enti Locali su scala nazionale, favorendo molteplici aspetti positivi inerenti la tutela, la valorizzazione e la divulgazione nonché il confronto tra artigiani, suonatori e comunità delle varie regioni italiane, facendo così conoscere il patrimonio culturale immateriale da loro rappresentato ed alcune delle attività che già vengono svolte le quali, grazie al riconoscimento dell'UNESCO, potrebbero essere potenziate e rese più visibili.

Con il riconoscimento dell'UNESCO potrebbero essere avviate approfondite e specifiche campagne di ricerca improntate nel rispetto assoluto delle comunità in cui si va ad operare, effettuando uno studio approfondito insieme ad esse ed ai gruppi che detengono le conoscenze dei repertori, dei canti, delle prassi esecutive e delle tecniche costruttive tradizionali. Sarebbe così possibile intraprendere una ricerca dei contesti sociali e antropologici legati alla zampogna, ai suoi repertori strumentali e vocali facilitando una corretta visibilità e creando spazi di approfondimento culturale divulgati in modo opportuno e dignitoso da parte dei media quali ad esempio Tv, radio e giornali.

Sarebbe così possibile organizzare mostre, concerti, seminari e conferenze in Italia e all'estero per la divulgazione e conoscenza del patrimonio culturale legato alla zampogna o incentivare progetti didattici, seminari e laboratori nelle scuole elementari, medie, superiori o ancora organizzare lezioni/concerto in università e conservatori musicali in Italia e all'estero per dare il giusto prestigio ad un importante strumento finora poco valorizzato.

La presente dichiarazione d'intenti, necessaria per rafforzare la candidatura in oggetto, fa seguito a quanto espressamente richiesto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (prot.n. 7179 del 27/07/12) nonché dalla Commissione Nazionale Italiana UNESCO (prot.n.3701/00395 del 13/08/12).

***


A seguito di quanto sopra riportato dichiaro di voler aderire alla rete nazionale di soggetti istituzionalmente interessati alla salvaguardia del patrimonio culturale immateriale legato alla zampogna tradizionale italiana (RE.NA.ZAM.I.) con particolare riferimento ai suoi repertori vocali e strumentali ed alle tecniche costruttive tradizionali.




Per informazioni invia una mail a:
alessandro.mazziotti@gmail.com



Home Page | Curriculum | Notizie sulla Tradizione | Zampogna | Concerti ed Eventi | Re.Na.Zam.I. | News e Comunicati Stampa | Proposte artistiche | Didattica | Mercatino Strumenti musicali | Discografia e Pubblicazioni | Museo | Archivio Sonoro | Musica antica | Download | Press | Siti consigliati | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu