Suoni della Terra


Vai ai contenuti

Menu principale:


Naqqari

Musica antica > Medioevo/Rinascimento > Strumentario

NAQQARI (Timpani)

Lo strumento a percussione più importante nel XIV secolo è il timpano, perché, tra i tamburi è l'unico a produrre note intonate, avendo quindi anche una funzione armonica.
Il timpano fu portato in Europa dagli arabi nel XIII sec., e lo chiamavano naqqara, da qui il nome italiano di naccheroni.
I naccheroni erano timpani non molto grandi (massimo fino ad un diametro di 50-60 cm.), con la cassa semisferica costruita in rame, su cui era tesa una pelle di capra. Il suonatore ne portava due appesi alla cintura per usarli anche in movimento, ma gli arabi li avevano concepiti per essere suonati a cavallo o sul dorso di cammello.
Dal XIV sec. in poi i maccheroni sono spesso presenti nelle formazioni musicali formate da trombe, pifferi e cornamuse.
I maggiori costruttori ed estimatori di questo strumento furono i tedeschi, che inventarono i tiranti a vite, che permetteva di tendere accuratamente la pelle per ottenere un'intonazione perfetta.
La coppia di naqqari veniva accordata sulla tonica e sulla dominante una quarta sotto.



Home Page | Curriculum | Notizie sulla Tradizione | Zampogna | Concerti ed Eventi | Re.Na.Zam.I. | News e Comunicati Stampa | Proposte artistiche | Didattica | Mercatino Strumenti musicali | Discografia e Pubblicazioni | Museo | Archivio Sonoro | Musica antica | Download | Press | Siti consigliati | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu